Slovenia

Cosa vedere a Lubiana in 24 ore

Lubiana in un giorno.

Sì, si può: non sarà una profonda esplorazione della città, ma il centro è piccino, tutto è raggiungibile a piedi. Oggi vi propongo il mio itinerario a Lubiana.

Al fondo dell’articolo, ho messo una mappa con tutti i punti di interesse da cui sono passato.

Prima però ve li racconto uno alla volta.


Ljubljanski Grad

Il castello di Lubiana, sebbene sia il monumento-simbolo della città, non è solo un luogo tradizionale da cartolina. Punto strategico per secoli, ancora oggi il castello rappresenta un’oasi nel centro storico di Lubiana. In cima alla collina, è un posto ideale per rilassarsi o fare una passeggiata. Adatto anche a tutte le anime romantiche per l’incantevole vista sulla città, è raggiungibile a piedi o in funicolare.
Prendetevi il tempo di visitarlo a fondo, perché sia nei sotterranei che nel campanile riserva preziosi scorci e stanze nascoste.

Se volete avere un’esperienza speciale, vi consiglio di provare Escape the Castle: in sostanza un’escape room interna al castello in cui potrete esplorare il castello in modo divertente, interattivo e addirittura salvare il drago – proprio quel drago, guardiano della città, che dopo lo scontro con il cavalier Giorgio è sprofondato nel suolo!

Pranzo tipico sloveno ad Hisa Pod Gradom

Ristorante davvero carino a 5 minuti a piedi dal Castello di Lubiana.
L’ambiente è accogliente e rilassato, non formale.
Volevo un menu tipico sloveno e non potevo trovare di meglio.
Le portate sono ben presentate e abbondanti, tanto che (a malincuore) non sono riuscito a finire tutto.

Per primi sono arrivati due antipasti: un paté di anatra tartufato semplicemente delizioso e un tagliere di salumi e formaggi tipici.

Poi arriva il Goulash sloveno in una scodella di pane.
Il piatto è molto scenografico, la carne è tenerissima e… un consiglio: non mangiate troppo a colazione se volete ordinarlo. È un piatto gigante.
Come se non bastasse, per accompagnare il goulash ci hanno portato una salsiccia tipica con salsa di funghi e senape.
Nota speciale per la salsa di funghi che era buonissima anche col pane.

Per finire il dessert: prekmurska gibanica.
Speciale! Ha una base di pasta frolla con ripieno a strati di semi di papavero, ricotta, noci e mele. Assolutamente da provare.

Passeggiata nel centro città

Dopo il pasto abbondante, è ora di rimettersi in cammino. La prima cosa che incontrerete è il famoso Ponte dei Draghi. La sua costruzione è di inizio ‘900. Rimpiazzò infatti il più vecchio Ponte dei Macellai, realizzato in legno, che esiste dal 1819.
Saltando da una sponda all’altra del fiume incontrerete tutti i ponti di Lubiana.
Il terzo, o meglio “i terzi” sono tre ponti, uno in fila all’altro che conducono alla bellissima piazza Prešernov Trg.

Prendendovi il tempo di un caffè e di vagare lungo le vie del centro, vi consiglio di passare da Kongresni Trg, una piazza tranquilla e alberata sulla quale affaccia la Chiesa Orsolina della Santissima Trinità, progettata dall’architetto friulano Carlo Martinuzzi.

Museo delle Illusioni

Una tappa interessante è anche il museo delle illusioni. Qui è ospitata una collezione di ologrammi, giochi di luce, specchi e molto altro. Non dico troppo perché è da vedere.

Cosa c’è nei dintorni?

Se avete più tempo da spendere in Slovenia vi consiglio anche due mete naturalistiche molto suggestive: il lago di Bled e il lago di Borjin.
Se invece volete esplorare la costa, la cittadina più interessante è sicuramente Piran. Storico paese con un mare mozzafiato.

La mappa

Ecco qui la mappa riassuntiva di tutti i posti da visitare che consiglierei a Lubiana.
In verde ristoranti e caffè, in blu e giallo monumenti e musei.

1 Comment

  1. Sembra interessante, ci farò un pensiero per il prossimo viaggio di 2-3 giorni

Leave a Reply

Theme by Anders Norén